Ti trovi in:

Ambiente e Territorio » Anagrafe canina

Anagrafe canina

di Giovedì, 20 Febbraio 2014 - Ultima modifica: Mercoledì, 29 Luglio 2015
Immagine decorativa

In base alla Legge Provinciale 28 marzo 2012 n. 4 recante "Protezione degli animali da affezione e prevenzione del randagismo" il proprietario o il detentore di cani è tenuto a iscrivere il proprio cane all'anagrafe canina provinciale.

L'anagrafe canina della Provincia di Trento è la banca dati che raccoglie le informazioni sui cani che vivono in Provincia. Nell'anagrafe i cani sono registrati con il numero di microchip o il tatuaggio e con i dati anagrafici dei loro proprietari. I dati registrati servono per rintracciare il proprietario di un cane smarrito e per la prevenzione di malattie trasmissibili all'uomo. Per questo è importante che tutte le variazioni siano registrate nell'anagrafe, come ad esempio il nuovo proprietario, il cambio di residenza, un nuovo numero di telefono, lo smarrimento, il ritrovamento o la morte del cane. Sono i veterinari dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari e i veterinari liberi professionisti che applicano il microchip al cane e inseriscono i dati nell'anagrafe canina.

Iscrizione all’anagrafe canina

In base alla Legge Provinciale 28 marzo 2012 n. 4 recante "Protezione degli animali da affezione e prevenzione del randagismo" il proprietario o il detentore di cani è tenuto a iscrivere il proprio cane all' anagrafe canina  presso il Comune di residenza entro 60 (sessanta) giorni dalla nascita dell’animale o entro 30 (trenta) giorni da quando ne venga in possesso o in detenzione a qualsiasi titolo.
Il proprietario o il detentore del cane per l’identificazione e la conseguente iscrizione dell’animale può avvalersi del veterinario dell'Azienda provinciale o di un veterinario libero professionista appositamente convenzionato con l' Azienda medesima.

Variazioni e cancellazione dell’iscrizione all’anagrafe canina

Ai fini del controllo della popolazione canina e della tenuta dell’anagrafe canina, il proprietario o il detentore del cane deve comunicare al Comune la cessione, la scomparsa o la morte del cane, nonché il cambiamento di residenza, nei termini e secondo la tempistica di seguito riportata:
• cessione: entro trenta giorni dalla consegna del cane al nuovo proprietario;
• smarrimento: entro tre giorni;
• morte: entro trenta giorni;
• cambiamento della residenza: entro trenta giorni.

Per tali comunicazioni dovranno essere utilizzati gli appositi moduli presenti nella sezione "Modulistica".

Revoca obbligatorietà vaccinazione antirabbica, disposizioni in ordine alla circolazione - accompagnamento dei cani sul territorio comunale e raccolta delle deiezioni animali, passaporti...

Questionario
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam