Ti trovi in:

Ambiente e Territorio » Cani randagi

Cani randagi

di Mercoledì, 15 Luglio 2015 - Ultima modifica: Martedì, 21 Luglio 2015
Immagine decorativa

Il Comune di Roverè della Luna, come previsto dalla legge nazionale n. 281/1991, recepita dalla Provincia Autonoma di Trento con la legge provinciale n. 5 dd. 01.08.2003, ha sottoscritto apposite convenzioni per la raccolta, custodia e primo soccorso dei cani randagi.

Si definiscono cani randagi i cani che, sprovvisti di museruola o provvisti di museruola inefficace, non sono tenuti al guinzaglio da persona idonea a trattenerli e vagano lungo le vie o in altro luogo pubblico. 

Cosa fare se si trova un cane randagio:

  1. fare una foto
  2. contattare il Corpo Intercomunale di Polizia locale Rotaliana-Koenigsberg (tel. 0461-602758 - e-mail: comando@plrotalianakoenigsberg.it)

Gli agenti del suddetto Corpo cercheranno immediatamente di identificare e contattare l'eventuale proprietario.

In caso di esito negativo il cane verrà consegnato alla Clinica veterinaria Zoolife di Mezzolombardo, convenzionata per il servizio di ricovero temporaneo, la quale si occuperà inoltre di prestare le eventuali cure necessarie.

Successivamente la clinica veterinaria, se il cane non fosse dotato di microchip e non si riuscisse proprio ad individuarne il padrone, dopo 48 ore lo consegnerà al canile convenzionato con il Comune, gestito dall'Associazione Pan-Eppaa Onlus di Rovereto.

Per segnalazioni su maltrattamenti di animali, contattare la Lega Nazionale per la Difesa del Cane di Trento al n. 0461-420090 e-mail: info@legadelcane.tn.it

Questionario
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam