Vai menu di sezione

Comunicazione inizio lavori

I lavori possono avere inizio dopo la presentazione della comunicazione di inizio lavori, ad esclusione degli interventi liberi.

CASISTICHE:

Concessione edilizia:

L’inizio dei lavori deve:

  • avvenire entro due anni dal rilascio della concessione/data di formazione del titolo (se esplicitata); 
  • essere comunicato all’Amministrazione comunale di competenza.

La Legge urbanistica vigente prevede che: “Per inizio dei lavori s'intende la realizzazione di consistenti opere che non si riducano all'impianto del cantiere, all'esecuzione di scavi o di sistemazione del terreno o di singole opere di fondazione .”

S.C.I.A:

L’inizio lavori può essere disposto  dopo 30 (trenta) giorni dalla presentazione della S.C.I.A.

Pertanto la Comunicazione d''inizio dei lavori può essere presentata allo Sportello anche prima, purchè la data d'inizio lavori sia successiva ai 30 giorni dalla presentazione della S.C.I.A.  

Comunicazione manutenzione straordinaria:

L’inizio lavori non deve essere comunicato con atto autonomo, ma la “Comunicazione” costituisce essa stessa dichiarazione d’inizio lavori (si rammenta che a questa tipologia di interventi non segue una dichiarazione di ultimazione dei lavori).

La documentazione eventualmente dovuta per il rispetto delle norme vigenti antisismiche, in materia di sicurezza, in materia di lavoro e regolarità contributiva (DURC), igienico-sanitarie, di efficienza energetica nonché delle disposizioni, indirizzi e criteri in materia di tutela del paesaggio e della qualità architettonica specificatamente prescritti dagli strumenti di pianificazione urbanistica deve essere raccolta e tenuta a disposizione a corredo della pratica.

I moduli sono reperibili nella sezione "Modulistica". 

Pagina pubblicata Lunedì, 24 Giugno 2013 - Ultima modifica: Martedì, 27 Ottobre 2015

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto