Ti trovi in:

Servizi demografici, elettorale e stato civile » Servizio Demografico » Ospitalità e/o assunzione straniero

Ospitalità e/o assunzione straniero

di Martedì, 14 Luglio 2015
Immagine decorativa

Ai sensi dell'art. 7 del D.Lgs. 25 luglio 1998, n. 286, chiunque, a qualsiasi titolo, dà alloggio ovvero ospita uno straniero o apolide, anche se parente o affine, o lo assume per qualsiasi causa alle proprie dipendenze ovvero cede allo stesso la proprietà o il godimento di beni immobili, rustici o urbani, posti nel territorio dello Stato, è tenuto a darne comunicazione scritta, entro quarantotto ore, all'autorità locale di pubblica sicurezza.

La comunicazione comprende, oltre alle generalità del denunciante, quelle dello straniero o apolide, gli estremi del passaporto o del documento di identificazione che lo riguardano, l'esatta ubicazione dell'immobile ceduto o in cui la persona è alloggiata, ospita o presta servizio ed il titolo per il quale la comunicazione è dovuta.

Le violazioni delle disposizioni suddette sono soggette alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 160 a 1.100 euro.

Il modulo per la comunicazione è reperibile nella sezione “Modulistica”.

Questionario
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam