Passaporto

di Mercoledì, 19 Febbraio 2014 - Ultima modifica: Martedì, 23 Febbraio 2016
Immagine decorativa

Il passaporto ordinario è valido per tutti i Paesi i cui governi sono riconosciuti da quello italiano e può essere ottenuto da tutti i cittadini della Repubblica. Il passaporto viene rilasciato dalle questure e, all'estero, dalle rappresentanze diplomatiche e consolari.

In aderenza alla vigente normativa europea, dal 20 maggio 2010 viene rilasciato, da tutte le Questure, un nuovo modello di passaporto elettronico costituito da un libretto a 48 pagine a modello unificato. Tale libretto è dotato di un microchip in copertina, che contiene le informazioni relative ai dati anagrafici, la foto e le impronte digitali del titolare. Inoltre è presente, alla pagina 2 del libretto, la firma digitalizzata.

Le impronte digitali possono essere acquisite solo presso gli uffici della Polizia di Stato (Questura), per questo è stato predisposto il nuovo servizio “Agenda Passaporto Online” che permette di fissare un appuntamento per la presentazione della domanda, evitando così attese agli sportelli.

Gli utenti possono autonomamente fissare un appuntamento registrandosi all’indirizzo https://www.passaportonline.poliziadistato.it. Al termine della procedura si potranno stampare la ricevuta dell’appuntamento fissato ed il modulo di richiesta già compilato in ogni sua parte. Oppure possono prenotarlo tramite l’Ufficio Anagrafe del Comune di residenza.

Alla domanda è necessario allegare:
- numero 2 fotografie identiche e recenti (chi indossa occhiali da vista deve rimuoverli per la foto);
- ricevuta di versamento di € 42,50 (passaporto elettronico europeo unificato a 48 pagine) sul c.c. postale n. 67422808 intestato al Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del Tesoro, con causale “Importo per rilascio passaporto elettronico”;
- 1 marca per concessioni governative di € 73,50 per passaporto.
  •  Il genitore di un figlio minore, alla richiesta di rilascio del proprio passaporto, deve allegare la dichiarazione di figli minori, cioè un modulo in cui il richiedente dichiara il numero di figli e le generalità dell'altro genitore, e l'atto di assenso dell'altro genitore.
  • In caso di smarrimento o furto allegare copia della relativa denuncia.
  • Per il rilascio di nuovo passaporto, a causa di deterioramento o scadenza di validità, con la documentazione deve essere consegnato il vecchio passaporto.
  • Per i minori è ora previsto che siano tutti dotati di un passaporto individuale. Pertanto non è più possibile richiedere l'iscrizione del proprio figlio minore sul passaporto del genitore. Se si richiede un passaporto per un minore la domanda di rilascio dovrà essere firmata da entrambi i genitori (coniugati, conviventi, separati o divorziati) che dovranno dare anche l'assenso al rilascio. La firma di assenso deve essere fatta presso l'ufficio in cui si presenta la documentazione. In mancanza dell'assenso si deve essere in possesso del nulla osta del giudice tutelare. Se uno dei due genitori è impossibilitato a presentarsi per la dichiarazione, il richiedente può allegare una fotocopia del documento del coniuge firmato in originale con una dichiarazione scritta di assenso all'espatrio.

N.B.: Tutti i passaporti in corso di validità, compresi quelli con figli minori iscritti, restano validi fino alla loro naturale data di scadenza.

Il modulo per la domanda di passaporto è disponibile nella sezione "Modulistica" oppure direttamente sul sito della Questura di Trento al seguente indirizzo http://questure.poliziadistato.it/Trento/articolo-6-596-59485-1.htm

Per ulteriori informazioni visitate il sito http://www.poliziadistato.it/articolo/1087/

Questionario
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam